ANPR il registro dello stato civile aggiornato online

Il registro dello stato civile è presente nel proprio comune e riporta atti pubblici inerenti la nascita, la morte, il matrimonio o l’unione civile, la cittadinanza e la residenza.
ANPR è l’anagrafe nazionale della popolazione residente ovvero il registro anagrafico centrale del Ministero dell’Interno istituito nel 2005.
Ogni cittadino fornito di SPID, l’identità digitale che consente di accedere gratuitamente ai servizi della Pubblica Amministrazione, può visionare i dati anagrafici in merito ad atti o certificati di nascita, cittadinanza, residenza attuale, famiglia anagrafica (stato di famiglia), matrimoni e convivenze e in quest’ultimo caso eventuale vedovanza. Per ogni documento vengono riportati gli estremi per poter richiedere l’atto archiviato presso il comune di pertinenza.
In alternativa allo SPID è possibile accedere anche con la Carta d’Identità Elettronica o con la Carta Nazionale dei Servizi.

La scheda anagrafica di ANPR

La scheda anagrafica ANPR visualizza le generalità (data di nascita, sesso, luogo di nascita, codice identificativo comunale e codice identificativo ANPR), includendo l’atto di nascita (numero, comune di registrazione, serie, parte, anno, ufficio/municipio); lo stato civile; la cittadinanza; gli estremi della carta d’identità (numero, tipo, validità per espatrio, data di scadenza, comune di rilascio); la famiglia anagrafica (codice identificativo ANPR, codice identificativo comunale, data ingresso, relazione di parentela ed elenco componenti); residenza/altri recapiti (data decorrenza, indirizzo completo di via, numero civico, cap e piano).
In caso di matrimonio o unione civile vengono riportati gli estremi del certificato. Ciò avviene anche nel caso di vedovanza.

Tra i documenti consultabili nell’area personale di ANPR vi rientra il certificato di matrimonio o di unione civile.

Niente modifiche

Differentemente da altri servizi della PA, ANPR fornisce un servizio esclusivamente di consultazione. Pertanto non è possibile richiedere online alcuna modifica, integrazione o rimozione dei dati presenti. Per tali richieste bisogna fare riferimento al proprio comune.

Stampa autocertificazione

Un servizio particolarmente utile di ANPR, che evita di dover compilare manualmente l’autocertificazione, è la possibilità di stamparla automaticamente scegliendo in base alla propria esigenza di generare una dichiarazione sostitutiva di certificazione (regolamentata dall’art. 46 D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000) in merito a: nascita, famiglia anagrafica, stato civile, residenza, cittadinanza, esistenza in vita; inoltre, si possono aggiungere gli estremi del documento di identità.

Il soggetto dichiarante è:

consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi, richiamate dall’art.76 del D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000

nonché:

DICHIARA, altresì, di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 13 del D.Lgs n. 196/2003, che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa.

La dichiarazione va integrata dall’inserimento del luogo, della data e della firma autografa.

Differenza di presentazione dell’autocertificazione

Di presenza si deve essere identificato tramite documento e firma del dipendente addetto mentre per posta o fax è necessario solamente allegare un documento d’identità valido.

SPID e i servizi della PA

Oltre ad accedere all’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), tramite lo SPID, il cittadino può consultare ma anche inviare richieste personali per servizi inerenti INPS, Agenzia dell’Entrate (incluso il Catasto), Portale dell’Automobilista (verifica punti patente).
Inviare istanze per graduatorie e concorsi pubblici.
I dipendenti della PA visionare il CU e il cedolino tramite il servizio NoiPA.
Accedere ai servizi offerti dal proprio comune di residenza nonché a bonus come quello per docenti, neo diciottenni e vacanze.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *