Che cosa bisogna sapere della Postepay

La Postepay standard è la carta di credito prepagata più famosa per effettuare acquisti online e pagamenti.
Ecco che cosa bisogna sapere per farne un uso ottimale.

Costi

La carta di Poste Italiane non prevede alcun canone, si paga una tantum solo al momento del rilascio (€ 10, oltre a una ricarica minima di 5 €).
Il planfond massimo, ovvero l’importo massimo che può essere ricaricato/depositato, è pari a € 3.000.
Il prelievo massimo da ATM è di 250 € al giorno, non ci sono limiti mensili.
In un anno è possibile ricaricare fino a 50.000 € purché la cifra depositata non sia superiore a 3.000 €.
Online è consentito fare ricariche di € 3.000 per operazione e non più 2 giornaliere.
Pagamenti gratuiti presso uffici postali, POS Visa/Visa Electron e ricariche cellulari.

Carta prepagata Postepay.

PIN

Recandosi presso un ATM di Poste Italiane è possibile modificare il PIN predefinito personalizzandolo con il proprio codice segreto.

Nel caso in cui non si ricordasse o si smarrisse il PIN è possibile richiederlo tramite il call center ed entro pochi giorni si riceverà il PIN di default direttamente a casa.

Rinnovo

Va effettuato di presenza in un ufficio postale o tramite call center.

Sicurezza

Adeguandosi al sistema PSD2, ogni volta che si effettua una transazione dal sito di Poste Italiane, usando la Postepay, sarà necessario effettuare una doppia autenticazione, inserendo l’OTP il codice usa e getta inviato via sms al numero associato alla carta prepagata.

Furto e Smarrimento

Nel malaugurato caso di furto o smarrimento telefonare al numero 800.00.33.22 dall’Italia e il numero +39.02.82.44.33.33 dall’estero.

Le mie carte

E’ una funzione gestibile online o da ATM che permette di modificare i limiti di utilizzo.

Scontiposte

Effettuando acquisti presso punti vendita convenzionati si riceve un piccolo cashback (rimborso) accreditato sul conto della Postepay.

SMS

Si tratta di un servizio a pagamento che consente di ricevere un messaggio sms al numero di cellulare associato alla carta ogni volta che si effettua una transazione dal sito di Poste Italiane o comunque quando si compra qualcosa online o si esegue un pagamento.

Prelievi

Poste Italiane addebita 1 € per prelievi da ATM, POS da uffici postali, 1,75 da altro ATM e € 5 da ATM di paesi extra euro + 1,10%.

Versamenti

Il denaro sulla Postepay gialla può essere ricaricato di presenza presso uffici postali, rivendite di tabacchi, o recandosi preso un ATM di Poste Italiane on line, per titolari di conto Banco Posta o del Libretto Postale nonché se si ha un conto Paypal (particolarmente usato per le vendite su eBay).
Il costo dei versamenti è di € 1 tranne nel caso in cui si scelga di usufruire del servizio dei tabacchi, qui ha un costo di € 2.

Ricariche

Le ricariche possono essere eseguite anche da chi non è titolare di carta Postepay ma solamente di presenza presso uffici postali e tabaccherie. Oltre al numero di carta Postepay del beneficiario e del suo nome è fondamentale indicare anche il codice fiscale.

Trasferimento sul Conto BancoPosta

Eseguendo un bollettino è possibile trasferire il credito dalla Postepay al proprio conto BancoPosta. L’operazione ha un doppio costo, € 1 addebitato sulla carta ricaricabile e € 1,10 sul conto corrente. Per ulteriori dettagli leggere la guida: Trasferire denaro da Postepay a conto corrente Banco Posta.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *