Che cosa fare se cade l’acqua sulla tastiera del portatile?

Qualche giorno addietro accidentalmente sono cadute delle gocce d’acqua sulla tastiera del portatile. Nonostante siano state asciugate immediatamente, alla nuova accensione del computer si sono verificati dei problemi. Esaminiamoli insieme, non facendoci prendere dal panico e dall’impulsività di comprare subito il nuovo hardware o dover chiamare un tecnico.

Ram fuori servizio

Nel caso specifico le gocce d’acqua erano penetrate fino a raggiungere uno dei due banchi di RAM. Il risultato è presto detto: il sistema non si avviava, ciò ci ha condotti a dover rimuovere il banco di RAM difettoso e tramite un phon ad aria fresca l’abbiamo asciugato e fatto riposare 1/2 giorni. Il risultato? Una volta reinserita la RAM il sistema l’ha riconosciuta.

Tastiera impazzita

Il problema della memoria volatile descritto sopra è piuttosto raro che si verifichi differentemente dal fenomeno della tastiera impazzita.

Che cosa intendiamo? Alla pressione di un tasto automaticamente veniva digitato quello soprastante, o comunque vicino. Ad esempio digitando la lettera T usciva anche il numero 4 oppure con la pressione della lettera Y scaturiva fuori anche il numero 7, e viceversa.

In questi casi pensare di rimappare la tastiera è un’operazione svantaggiosa.

Prima di cambiare la tastiera ebbene provare ad estrarre quella esistente e asciugarla con un asciugacapelli ad aria fresca. Il risultato? La tastiera funziona correttamente.

Copri tastiera

Il copri tastiera in silicone è un’ottima soluzione, non solo per mantenere pulita la tastiera del portatile e soprattutto per evitare questi sconvenienti incidenti che potevano, anche compromettere irrimediabilmente il sistema.

Il dettaglio di un copritastiera.
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *