Come clonare un sito web

Se avete avuto la malaugurante idea di farvi realizzare il sito da una web agency, e adesso, avete intenzione di affidarvi a qualcun altro preparatevi a dover gestire una serie di problematiche.

A chi è intestato il dominio?

Spesso le web agency offrono un pacchetto All inclusive, dove, si occupano di tutto, anche della registrazione del dominio.

Verificare che il nome del dominio sia registrato a vostro nome, diversamente, richiedete l’immediata modifica.

Potete controllare l’effettivo registrante del dominio sui servizi whois

Qualora la web agency non voglia rilasciare il nome dominio, si potrebbe pensare di registrarne uno nuovo, cambiandone l’estensione o effettuandone una piccola variazione nel nome.

Il backup

Il backup è strettamente legato a cms, template e plugin usati (a tal proposito, leggere la guida: Come scoprire quale cms, template e plugin usa un sito). Di fatto, sempre più web agency usano cms come WordPress piuttosto che Joomla, pagandone la licenza (associata al dominio, ed ecco che ritorna il problema visto nel primo paragrafo).

Se si tratta di un sito vetrina, dai contenuti statici, dove, tutt’al più avete intenzione di fare apportare piccole modifiche è possibile scaricare l’intero sito web. Fare una vera e propria clonazione modificabile e gestibile su un altro hosting.

Cloniamo con Httrack

Httrack è un programma gratuito per Windows che consente di scaricare integralmente i contenuti di un sito web: pagine e immagini.

Ecco la procedura da seguire per scaricare un sito web:

  • Fare il download di Httrack.
  • Eseguire il setup di Httrack.
  • Aprire Httrack.
  • Fare clic su avanti.
  • Assegnare un nome al progetto.
  • Eventualmente modificare il percorso di salvataggio (di default la cartella viene salvata su C:\My Web Sites). Clic su avanti.
  • Nell’area di testo Web address digitare l’indirizzo del sito web e fare clic su avanti.
  • Attendere il completamento dell’operazione.

Non rimane altro da fare che eseguire l’upload del contenuto scaricato sul nuovo hosting e controllare il corretto funzionamento.

Un trucchetto per bypassare le limitazioni imposte dall’agenzia.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *