Come collegarsi ad una rete wi-fi pubblica (vicino)

Il wi-fi è una tecnologia oramai diffusa sia nelle abitazioni private che tra le attività commerciali.

Il pregio del wi-fi è di connettersi senza dover usare ingombranti fili per casa ed avere una raggio di azione più ampio.

Quando provate a vedere quali reti wireless sono disponibili nella vostra zona, noterete vari elementi.

  • SSID, nome della rete (in alcuni router non modificabile).
  • Potenza del segnale
  • Tipo di sicurezza

Il tipo di sicurezza corrisponde ad una specifica chiave, a tutti gli effetti una password, che può essere creata usando uno di questi tre tipi cifratura: wep, obsoleta e sconsigliata; wpa, tra le più diffuse; wpa-2, considerata attualmente il miglior sistema di cifratura; e poi in caso di punti di accesso pubblici, realizzati dal comune, non è necessario alcuna chiave, basta collegarsi poi aprire il browser e inserire i dati di registrazione al servizio o in caso contrario iscriversi.

Poi c’è un caso particolare di reti senza protezione, attenzione non si tratta di reti pubbliche bensì private dove l’utente, per pigrizia, incapacità o chissà che altro ha deciso di non inserire alcun tipo di sicurezza.

Ricordando che “craccare”, ovvero scoprire ed entrare abusivamente in una rete wi-fi è un reato. Mentre se si prova ad entrare in una rete wi-fi privata ma non protetta le chiavi di pensiero sono contrastanti, infatti in questo particolare caso c’è chi sostiene che sussiste in ogni circostanza il reato, altri invece sostengono l’inverso.

Per ulteriori appofondimenti, ecco l’articolo tratto dall’autorevole quotidiano di economia e finanzia: Il sole 24 ore

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *