Come fare un pagamento online a un privato

I metodi più comuni per inviare denaro tra persone fisiche (privati).

Nel caso in cui non sia possibile recarsi personalmente in Banca o all’Ufficio Postale – e si ha già accesso all’home banking – ecco tutti i vari metodi di pagamento eseguibili direttamente da casa.

Dal proprio account bancario o postale è possibile eseguire bonifici e giroconti (o postagiri nel caso di due conti correnti Postali) mentre dall’area riservata di Poste Italiane si possono eseguire – oltre a bonifici e postagiro – ricariche Postepay e l’ormai, sempre meno usato vaglia postale.
Inoltre, se non si desidera condividere il numero di carta Postepay o le coordinate bancarie è possibile usare il servizio online di pagamento fornito da Paypal.

Scegliere il metodo di pagamento:

Bonifico

Indipendentemente se il beneficiario abbia un conto corrente bancario o postale oppure una carta di credito ricaricabile fornita di codice IBAN è possibile eseguire un bonifico.
I dati fondamentali per eseguire un bonifico online sono:

  • IBAN
  • Intestatario
  • Importo

Seppur sia un dato facoltativo, è fortemente consigliato inserire anche la causale.

La commissione varia in base alle tariffe dell’istituto bancario. L’accredito avviene, generalmente, entro 1 giorno lavorativo.

Giroconto

E’ come un bonifico solo che avviene tra conti correnti dello stesso istituto bancario.

I dati obbligatori da avere sono:

  • IBAN o NUMERO CONTO CORRENTE
  • Intestatario
  • Importo

Anche in questo caso è possibile inserire la causale.

La commissione varia in base alle tariffe dell’istituto bancario. L’accredito avviene, generalmente, entro 1 giorno lavorativo.

Postagiro

E’ possibile eseguire il postagiro (l’equivalente del giroconto) nel caso in cui l’invio di denaro avvenga tra due conti correnti gestiti da Poste Italiane, oppure tra Postepay Evolution, ovvero la carta di credito ricaricabile fornita di codice IBAN.

Per eseguire un postagiro è necessario disporre dei seguenti dati:

  • IBAN o NUMERO CONTO CORRENTE
  • Intestatario
  • Importo

Inoltre, si può aggiungere una descrizione come causale.

L’attuale commissione (marzo 2020) è € 0,50. L’accredito è immediato.

Ricarica Postepay

I titolari di un conto corrente Banco Posta oppure di una Postepay possono inviare denaro alla più famosa delle carte di credito ricaricabile gestite da Poste Italiane.

Per fare una ricarica online Postepay è necessario farsi dare i seguenti dati:

  • Numero Carta Postepay
  • Intestatario
  • Importo

Opzionalmente è possibile inserire la causale.

Al momento di redigere questa guida (marzo 2020) la commissione è € 1. L’accredito è immediato.

Nota:
Il Codice Fiscale del beneficiario è obbligatorio solo nel caso in cui la ricarica venga eseguita di presenza.

Vaglia

Differentemente da tutti i metodi fin qui visti, il vaglia, è un metodo di pagamento differito, dove, il denaro va ritirato di presenza presso l’ufficio postale. Simile all’assegno circolare, tuttavia, si può eseguire anche online.

I dati del vaglia da inserire sono:

  • Cognome
  • Nome
  • Indirizzo completo di via, numero civico, cap, provincia e città
  • Importo

L’accredito avviene diversi giorni dopo. E’ prevista una commissione.

Paypal

Paypal è il servizio più famoso per inviare denaro in tutto il mondo senza condividere i dati della propria carta di credito/debito o del conto corrente.

Gli unici dati obbligatori che bisogna avere per inviare denaro con  Paypal sono:

  • Indirizzo email associato al conto Paypal
  • Importo

L’invio di denaro con Paypal comporta una commissione (dato aggiornato a marzo 2020) di € 0,35 + 3,4% a carico del beneficiario, tranne nel caso in cui se ne faccia carico il mittente. L’accredito è immediato e potrà – a discrezione del beneficiario – essere speso online o trasferito su carta di credito/debito o sul conto corrente.

Conclusioni

I metodi di pagamento descritti in questa guida sono le soluzioni migliori per inviare denaro tra privati.
Gli stessi metodi pagamento – ad eccezione di Paypal – possono essere attuati anche di presenza presso il proprio istituto bancario, ufficio postale – o come avviene per la Postepay anche presso punti vendita Lottomatica, tra cui le rivendite di Tabacchi.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *