Come pagare gli acquisti online

In due precedenti guide abbiamo visto Come pagare le bollette online (ma anche imposte, tasse, multe e ammende) e Come fare un pagamento online a un privato, adesso vediamo quali sono i principali metodi di pagamento accettati dagli e-commerce per fare shopping online.

Uno dei metodi più comodi da usare online è l’addebito sulla carta di credito, preferibilmente ricaricabile.

Metodi diretti

I metodi diretti rientrano tra le modalità di pagamento preferite dai negozi online, in quanto possano immediatamente verificare che l’ordine sia stato finalizzato.

I principali metodi diretti di pagamento sono l’addebito su:

  • Carta di debito: la somma viene prelevata dal conto corrente.
  • Carta di credito, incluse le carte prepagate come la Postepay: il prelievo è sulla carta di credito del cliente.
  • Paypal: l’addebito avviene sulla carta di credito, debito o sul conto corrente associato al conto Paypal.

Metodi differiti

Il cliente che sceglie un metodo differito inevitabilmente sa già che questa opzione gli comporterà un ritardo nella gestione dell’ordine.

In questo caso il cliente accredita un pagamento effettuando un versamento a mezzo:

  • Bonifico bancario o postale, incluso quello che si può eseguire tramite carta di credito fornita di codice IBAN.
  • Giroconto o Postagiro, l’equivalente di un bonifico ma si effettua su conti correnti all’interno dello stesso istituto bancario – nel caso di giroconto – o di Poste Italiane – qualora si trattasse di un postagiro.
  • Vaglia, mezzo ormai deprecato usato da un numero esiguo di negozi online.
  • Postepay, non viene considerato un mezzo di pagamento tuttavia un limitatissimo numero di siti online può accettare una ricarica Postepay.
  • Contrassegno: E’ il classico pagamento alla consegna. Il cliente che opta per questa modalità non può usufruire di alcuna promozione, la più comune è il pagamento delle spese di spedizione. Inoltre, il contrassegno comporta un ulteriore rincaro sul costo finale dell’ordine.

Credito prepagato

In alcuni negozi, soprattutto quelli più rinomati, è possibile ricaricare il proprio account – usando, generalmente, la carta di debito, credito, prepagata o il conto corrente. Si tratta di quella che comunemente viene chiamata gift card.

Pagare online, qual è il miglior metodo?

Nelle tre guida finora viste abbiamo visto che sostanzialmente i metodi di pagamento sono pressoché simili pagando una bolletta, un imposta, una tassa, una multa, un’ammenda, un privato o per fare shopping online quindi qual è il miglior metodo di pagamento?

Probabilmente i metodi diretti sono quelli migliori perché consentano di velocizzare la gestione dell’ordine. Tra di essi, Paypal è fortemente consigliato in quanto si evita, così, di dover comunicare i dati della propria carta di credito o debito. In ogni caso è preferibile usare sempre una carta di credito prepagata piuttosto una carta di debito o credito associata al conto corrente.

Bollette/
Imposte/Tasse/

Multe/Ammende/Varie
PrivatoShopping
– Bollettino
– Bonifico
– Giroconto
– Postagiro

– Carta di debito
– Carta di credito (inclusa prepagata)
– F24 (tributi)
– Altro (app)
– Bonifico
Giroconto
Postagiro
Postepay
– Paypal
– Vaglia

– Bonifico
– Giroconto
– Postagiro
– Postepay
– Paypal

– Carta di debito
– Carta di credito (inclusa prepagata)
– Vaglia
– Contrassegno
– Gift card (credito prepagato)
Da notare che tutti i servizi comportano una commissione, ad eccezione dell’F24, Paypal e Gift card.
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *