Come risalire dal codice IBAN al nome della banca

L’IBAN acronimo derivante dall’inglese “International Bank Account Number” traducibile in numero internazionale di conto bancario è un codice che identifica in maniera univoca il conto corrente associato all’intestatario e all’eventuale cointestatario.

Il bonifico è un pagamento telematico che consente di trasferire denaro da un conto corrente a un’altro conto corrente. Nel caso in cui il trasferimento avvenga all’interno della stessa banca si tratta di un giroconto o postagiro (per prodotti BancoPosta).

L’IBAN è formato dalla seguente sintassi:

  • 2 lettere corrispondono alla sigla della nazione; nel caso dell’Italia, le lettere saranno: IT.
  • 2 numeri che identificano un codice di sicurezza europeo.
  • 1 lettera per il codice CIN.
  • 5 numeri che compongono il codice ABI il quale identifica in maniera univoca l’istituto bancario.
  • 5 numeri che formano il codice CAB, ovvero la filiale della banca.
  • 12 numeri che costituiscono il conto corrente.

Nota:
Nel caso di alcuni istituti bancari o del servizio offerto da Poste Italiane (BancoPosta), considerando anche il luogo dove ha sede la banca/agenzia/filiale, potrebbe essere fornito solamente l’indirizzo della sede centrale e non la sede effettiva del correntista.

Online esistono diversi tools – basta fare una ricerca su Google – che consentono di verificare la correttezza dell’IBAN ma soprattutto, grazie ad esso, risalire alla banca specifica dove l’intestatario ha attivo il conto corrente.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *