Controllare validità del codice fiscale

Sul sito delle Agenzie delle Entrate è possibile effettuare, senza registrazione, una verifica del codifce fiscale nonchè una verifica e corrispondenza tra il codice fiscale e i dati anagrafici di una persona fisica. Di fondamentale rilevanza risulta quest’ultimo controllo soprattutto nel caso di tutte quelle persone che sono state registrate all’anagrafe con più nomi.

Negli ultimi anni a proposito di più nomi è cambiata la normativa.

L’art. 6 del codice civile recita che ogni persona ha diritto al nome che le è per legge attribuito, nel nome si comprendono il prenome ed il cognome.

IL NOME PRIMA DEL DPR 396/2000:
Per quanto riguarda il nome, le vecchie regole prevedevano che fosse possibile dare più di un nome al bambino ma che, se i nomi erano separati da virgole, era possibile legalmente usare solo il primo. Basandosi sotto la vigenza del r.d. 9 luglio 1939, n. 1238,
IL NOME DOPO IL DPR 396/2000:
L’art. 35 o.s.c. statuisce che “il nome imposto al bambino deve corrispondere al sesso e può essere composto da uno o da più elementi onomastici, anche separati, non superiori a tre” ed aggiunge che in quest’ultimo caso, tutti gli elementi del prenome dovranno essere riportati negli estratti e nei certificati rilasciati dall’ufficiale dello stato civile e dall’ufficiale di anagrafe.
Da questa premessa sembra evidente che è possibile usare legalmente solo il primo nome, ma attenzione se il codice fiscale nonchè la carta identità riportano più nomi, siete obbligati a registrarvi a servizi finanziari (conto corrente, libretto di risparmio, buoni fruttiferi postali …), patente, schede sim ecc. con tutti i nomi, in caso contrario, l’impiegato potrebbe chiedervi un certificato di congruità, in altre parole il certificato di nascita, da farsi rilasciare dal proprio comune dove si è nati.
Pertanto passiamo alle verifiche:
I vostri documenti riportano uno o più nomi?
Il certificato di nascita riporta tutti i nomi?
E il codice fiscale è associato ad un nome o a tutti quelli che avete?
Ricordatevi che tutti i documenti dipendono dal codice fiscale (infatti su alcuni siti web se provate a registrarvi e c’è incongruità tra nomi e cf non completerete la procedura) e quindi è l’elemento principale da controllare, anche comodamente da casa, telematicamente, senza la necessità di recarsi presso l’ufficio dell’Agenzia delle Entrate.

Verifica e corrispondenza tra il codice fiscale e i dati anagrafici di una persona fisica

Inserire nel modulo i seguenti dati:

codice fiscale

Nome

Cognome

Data di nascita

Provincia di nascita

Comune o stato estero di nascita

Sesso

Codice antispam

Clic su invia

Due le soluzioni: Dati validi o Dati NON validi.

Ricordatevi che questo è il metodo più sicuro e valido per sapere il codice, quindi se lo ricavate dai tools on line, prima di inserirlo nel modulo, fate un salto virtuale all’ufficio telematico della Agenzie delle Entrate.

Fonti | Diritto.net per la citazione degli articoli sopra riportati.

Agenzia delle Entrate

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *