Creare presentazioni multimediali sul cloud di Google

 La barra degli strumenti

Da sinistra a destra:

  • Aggiungi diapositiva
  • Annulla l’ultima operazione
  • Ripristina l’ultima operazione
  • Stampa
  • Copia formato
  • Zoom
  • Seleziona
  • Casella di testo
  • Inserisci immagine
  • Forma
  • Linea
  • Commento
  • Sfondo
  • Layout
  • Tema
  • Transizione

Aggiungere collaboratori

Andare su File -> Condividi inserire gli indirizzi email dei collaboratori, facoltativamente scrivere un messaggio, fare clic su Invia.
Di default il ruolo di ogni collaboratore è editor però si può retrocedere a commentatore o visualizzatore.

Che cosa si può inserire?

In una presentazione multimediale è possibile inserire vari oggetti, andando sul menu inserisci:

  • Immagine (dal computer, Drive, web, URL o scattata dalla fotocamera/webcam)
  • Casella di testo
  • Audio (dal Drive)
  • Video (da Youtube, URL o Drive)
  • Forma
  • Tabella
  • Grafico
  • Diagramma
  • WordArt
  • Linea
  • Caratteri speciali
  • Animazione
  • Link
  • Commento
  • Numero Diapositiva

Gestione delle diapositive

Le diapositive si possono:

  • spostare,
  • eliminare,
  • duplicare,
  • nascondere (voce saltare del menu Diapositiva),
  • cambiare lo sfondo,
  • applicare un layout,
  • modificare tema,
  • cambiare tema

Formato

Dal menu formato si agisce con la formattazione del testo, dei paragrafi, degli elenchi, dei bordi, delle tabelle e delle immagini.

Strumenti

Presentazioni di Google, dal menu Strumenti, include anche un correttore ortografico e una digitazione vocale.

Gestire gli oggetti

Tutto ciò che è presente in una diapositiva si può considerare un oggetto che, una volta selezionato, può essere: copiato, spostato, eliminato e ridimensionato.
Inoltre, dal menu Disponi è possibile stabilirne l’allineamento, l’ordinamento, la distribuzione, la centralità, il ruotaggio e il raggruppamento.

Il layout

È la struttura della diapositiva, può essere personalizzata partendo da zero con un layout vuoto oppure scegliendo uno dei modelli predefiniti: diapositiva del titolo, intestazione della sezione, titolo e corpo, titolo e due colonne, solo titolo, testo in una colonna, punto principale, titolo della sezione e descrizione, didascalia e numero grande.

Tema

Si può scegliere tra uno dei template messi a disposizione o importandone uno dal computer in uso.

Sfondo

La scelta si divide tra una tonalità e un’immagine caricata.

Transazione

Può essere applicata a una o più diapositive, nonché a tutte.

Animazione

Simile a transazione solamente che si applica agli oggetti presenti nella diapositiva.

Avviare la presentazione

Andare su Visualizza -> Slideshow
La presentazione si avvia a schermo intero, fare clic sinistro per andare avanti oppure usare i tasti freccia sinistra (indietro) o freccia destra (avanti). Per uscire premere il tasto ESC.

Scarica presentazione

Andare su File -> Scarica.
È possibile scaricare una copia nei seguenti formati: Power Point, PDF, ODP, TXT; oppure singole diapositive come immagini vettoriali, JPEG o PNG.

Inviare via email

La presentazione multimediale si può inviare via email, al proprio indirizzo o a quello dei collaboratori.
Andare su File -> Invia per email.
Predefinito viene inviato un file PDF tuttavia si può scegliere anche tra presentazione o testo.

Ripristinare o comparare versioni precedenti

Uno dei vantaggi del cloud, oltre alla collaborazione, è dato dalla possibilità di confrontare le varie versioni ed eventualmente ripristinarli, anche in parte.

Andare su File -> Cronologia versioni -> Vedi la cronologia delle versioni.

PowerPoint è il programma più famoso per creare presentazioni multimediali.
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *