Excel (L19): Gestione Cella nel Formato Data

Tramite il riempimento automatico è possibile creare dei piccoli datari su Excel. E’ sufficiente inserire il primo valore, ad esempio 11/10, è verrà mostrato “11-ott” poi tenendo premuto il tasto sinistro spostarsi in linea orizzontale o verticale per aggiungere le altre date fino al limite prefissato.

In questo modo già avete creato il vostro piccolo calendario tuttavia viene visualizzato nella modalità data di default, cioè numero del giorno e abbreviazione mese. Tale visualizzazione è modificabile facendo clic su tutte le celle dove è presente una data, clic destro del mouse e dal menù contestuale scegliere la voce “Formato cella” e poi da personalizzato è consigliabile impostare uno dei seguenti valori:

Tipo Esempio
gg/mm/aa 11/10/16
gg/mm/aaaa 11/10/2016
ggg gg/mm/aa mar 11/10/16
gggg gg/mm/aa martedì 11/10/16
gggg gg mmm aa martedì 11 Ott 16
gggg gg mmmm aaaa martedì 11 Ottobre 2016

Nota: nell’esempio abbiamo utilizzato lo slash / ma è possibile usare qualsiasi altro carattere. In genere per la data, le alternative sono il trattino – e il punto . oppure lo spazio.

Come si può notare aggiungendo una lettera cambia il formato della data.

Con la lettera G si indica il giorno della settimana. Esso può essere nel formato numerico o letterario.
Con la lettera M si indica il mese. Come per il giorno anche il mese può essere espresso in formato numerico o letterario.
Con la lettera A si indica l’anno. Questo può essere solamente nel formato numerico a due o quattro cifre.

Di fatto una G e/o una M indicano il numero del giorno e del mese nel formato ad una cifra; significa che vengono omessi gli zeri iniziali. Sono i casi di giorno 3 o del mese di Aprile (4 anziché 04).

La presenza di due G e/o di due M nonché A corrispondono al classico formato data a due cifre per il giorno, mese ed anno.

Se inseriamo tre G e/o M corrispondono rispettivamente all’abbreviazione, delle prime tre lettere, del giorno della settimana e del mese.

Le quattro G e/o M e altresì A corrispondono al formato data esteso per giorno della settimana, del mese e dell’anno.

formato-data-excel

E l’orario?

Spesso quando si cita la data si può far riferimento anche all’orario. In questo caso la formattazione cella si riduce a pochi valori, dove con H si indicano le ore, M i minuti ed S i secondi.

Per indicare l’orario nel formato 24h, a due cifre, scriveremo hh:mm
Per omettere eventuali zeri si può scrivere h:mm o h:m
Per visualizzare i secondi hh:mm:ss; h:m:ss; hh:m:ss; h:mm:ss; h:m:s …

Mentre per il formato a 12h basta aggiungere AM/PM alle tipologie appena viste. Ad esempio hh:mm AM/PM

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *