Excel (L44): Modello di Analisi funzionale

L’analisi funzionale è un rapporto dettagliato, privo di opinioni personali che si limita a descrivere un comportamento problema.

E’ uno degli strumenti essenziali che ogni buon insegnante deve conoscere.

Struttura

L’analisi funzionale si compone di varie fasi:

  1. Scegliere il comportamento problema da osservare.
  2. Descrivere il comportamento operativo, rilevando solo gli aspetti attivi dell’alunno: ciò che dice e che fa e non ciò che non dice e non fa.
  3. Indicare la data, l’orario, il luogo e quali persone si trovano nell’ambiente.
  4. Rapportare la funzione di tale comportamento.

Le ipotesi

Come già scritto precedentemente l’analisi funzionale è un rapporto obiettivo, non include alcun commento personale. Pertanto le ipotesi per capire il fine del comportamento vanno effettuate al termine.

La funzione può avere origine da:

  • motivazione sociale: lo studente si comporta in tale modo per evitare un’interrogazione, un compito oppure per ottenere un oggetto o usufruire di un vantaggio;
  • motivazione automatica: lo studente necessita di un sollievo dal dolore fisico o sensoriale.

Analisi funzionale con Excel

La struttura appena citata può essere facilmente creata in un foglio Excel.

Dedicando una colonna per ogni elemento:

  1. La prima colonna può essere formattata come campo DATA.
  2. La seconda colonna include il campo ORA.
  3. La terza colonna è un campo di testo dove digitare il LUOGO.
  4. La quarta colonna è, ancora una volta, un campo di testo libero, dove scrivere le PERSONE PRESENTI.

La quinta, la sesta e la settima colonna fanno riferimento a tre periodi essenziali per comprendere il comportamento problema.

  • Antecedente:
    descrivere tutto ciò che succede prima che avvenga il comportamento problema.
  • Comportamento:
    riportare analiticamente, e non genericamente, il comportamento dell’alunno.
  • Conseguenze:
    indicare tutte le conseguenze sia dirette che indirette dovute al comportamento precedente.

Al termine dell’analisi funzionale è possibile fare ulteriori osservazioni per trovare le strategie alternative per modificare il comportamento, inserendo, eventualmente delle variabili dipendenti nell’antecedente nonché nelle conseguenze.

L’analisi funzionale è uno degli strumenti per osservare il comportamento.
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *