Guida Linux Server – Ubuntu (L9): Gestire Domini con Virtual Host

Tramite Apache è possibile collegare più nomi a dominio allo stesso indirizzo ip della macchina ma in modo tale che se l’utente richiede quel sito anzichè un altro, ospitato sul nostro server vps, viene richiamato lo spazio dove è ospitato (appunto host). Insomma creaimo un host virtuale (virtual host) trasformando a tutti gli effetti un server virtuale in un servizio privato di hosting condiviso dai vari domini che definiremo.

Per effettuare queste operazioni, aprire Putty, inviando i vari comandi da console SSH.

Questa operazione va effettuata per ogni dominio che desiderate associare, modificando opportunamente il nome a dominio con il proprio.

Creare la cartella

sudo mkdir -p /var/www/esempio.est/publichtml

Creare una pagina dimostrativa

nano /var/www/esempio.est/public_html/index.html

Copiare ed incollare, ed eventualmente adattare alle proprie esigenze, il seguente contenuto e alla fine fare clic su CTRL e X per uscire e salvare, premere S ed invio.

<html><head> <title>Welcome to Esempio.est</title> </head> <body> <h1>Bene! Il sito  esempio.est è stato riconosciuto correttamente!</h1> </body> </html>

Creare il Virtual Host, copiando il file originale di configurazione

sudo cp /etc/apache2/sites-available/000-default.conf /etc/apache2/sites-available/esempio.est.conf

Modificare il contenuto, in particolare il servenname, serveralias, serveradmin, documentroot e directoryindex adattandola al proprio dominio da associare

ServerName www.esempio.est

ServerAlias esempio.est

ServerAdmin esempio@esempio.est

DocumentRoot /var/www/esempio.est/public_html

<Directory /var/www/esempio.est/public_html>

DirectoryIndex index.html

Gestione DNS dei domini

Autenticarsi presso il proprio fornitore dove è ospitato il nome a dominio, e creare un record A con nome @ ed un altro con nome www ed entrambi che hanno impostato come valore l’indirizzo ipV4 del vostro server. Effettuare questa operazione per ogni dominio da associare ad un virtual host.

Attendere la propagazione dei dns. Noterete, se avete provveduto a creare due virtual host, che andando su un sito verrà richiamato il suo spazio e nell’altro accadrà la stessa situazione.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *