Investire 4950 euro in Buoni Fruttiferi Postali

In questa guida vediamo come investire 4950 euro in buoni fruttiferi postali evitando l’imposta di bollo annua del 0,20% che scatta qualora l’investimento sia pari o superiore a 5.000 euro.

Al momento di redigere sono presenti sette tipologie, attivabili autonomamente, purché si sia titolare di un conto corrente, libretto postale o carta Postepay evolution.

Da notare, che in questo approfondimento non tratteremo il Buono 4 anni risparmiosemplice: 1,00% lordo annuo e il Buono dedicato ai minori: 3,50% lordo annuo.

La tassazione

Gli interessi vengono tassati del 12,50% mentre se l’importo è pari o superiore a 5.000 euro va applicata l’imposta di bollo annua pari allo 0,20%.

Pertanto investire una somma pari o superiore – soprattutto se non di molto – a 5.000 euro può risultare sconveniente giacché lo Stato incasserebbe lo 0,20% annuo (10 euro su 5.000 euro).
Tale investimento, tuttavia, potrebbe essere utile per mantenere inalterato il capitale poiché Poste Italiane garantisce il 100% del valore nominale investito, annullando così interessi, ritenute fiscali e imposte di bollo oppure per un investimento a medio-lungo termine.

Prendendo in considerazione i valori della tabella con un buono ordinario da 4.950 euro si avrebbe un guadagno netto di 2,17 euro dopo 1 anno; 4,33 euro dopo 2 anni; 6,50 euro dopo 3 anni fino a 217,34 euro ma dopo ben 20 anni!

Col buono 3×2 si guadagnano 26,04 euro dopo 3 anni e 131,57 euro dopo 6 anni.

Col buono 3×4 si guadagnano 26,04 euro dopo 3 anni e 104,99 euro dopo 6 anni, 198,85 euro dopo 9 anni e 549,31 euro dopo 12 anni.

Col buono 4×4 si guadagnano 175,87 euro dopo 4 anni e 547,87 euro dopo 8 anni, 1002,42 euro dopo 12 anni e 2619,14 euro dopo 16 anni.

Se consideriamo i primi 3 anni, sia il 3×2 sia il 3×4 danno il medesimo guadagno: 26,04 euro però con un anno in più, il 4×4 fa guadagnare 175,87 euro (+149,83 euro!).

A 6 anni risulta più conveniente il 3×2 rispetto al 3×4 che fa guadagnare 131,57 euro contro 104,99 euro (+26,58 euro).

Il 4×4 a lungo termine batte tutti già dopo 8 anni frutta 547,87 euro contro i 104,99 dopo 6 anni e i 198,85 euro dopo 9 anni del 3×4; dopo 12 anni il 4×4 fa guadagnare, quasi il doppio, 1.0042,42 euro contro 549,31 euro del 3×4.

Infine, risulta alquanto impietoso il paragone col buono ordinario. Dopo 3 anni frutta 6,50 euro contro i 26,04 del 3×2 e del 3×4. Il massimale ottenibile è di appena 217,34 euro dopo 20 anni mentre già dopo 9 anni si ottengono 198,85 euro col 3×4 e ben 2.619, 14 euro dopo 16 anni.

Osservando tali dati è evidente che investire poco meno di 5.000 euro produca davvero poco nel breve-medio termine (neanche 10 euro l’anno investendo col vincolo triennale) ma più nel lungo termine (circa 80 euro l’anno col 4×4 fino a 12 anni e poco più di 160 euro annui col 4×4 fino a 16 anni).

Investendo il doppio (9.900 euro) col buono 3×2 avremo un guadagno di 196,37 euro dal quale, però, dovremmo estrapolare l’imposta di bollo annua dello 0,2% sul valore nominale pari a euro 19,80, moltiplicando per il vincolo triennale, si avranno 59,40 euro e, di conseguenza, il liquidato sarà di 136,97 euro.

Tipologia BuonoInteressi lordi annuiInteressi netti annuiVincolo
Buono 3 anni plus1,00%0,88%3 anni
Buono 3×20,75% (primi 3 anni)
1,75% (ultimi 3 anni)
0,66% (primi 3 anni)
1,53% (ultimi 3 anni)
3 anni
6 anni
Buono 3×40,75% (1-3 anni)
1,25% (4-6 anni)
1,75% (7-9 anni)
2,00%(9-12 anni)
0,66% (1-3 anni)
1,09% (4-6 anni)
1,53% (7-9 anni)
1,75%(9-12 anni)
3 anni
6 anni
9 anni
12 anni
Buono 4×41,00% (1-4 anni)
1,50% (5-8 anni)
1,75% (9-12 anni)
3,00% (13-16 anni)
0,88% (1-4 anni)
1,31% (5-8 anni)
1,53% (9-12 anni)
2,62% (13-16 anni)
4 anni
8 anni
12 anni
16 anni
Buono ordinario0,50% (1° anno)
0,55% (2° anno)
0,70% (3° anno)
0,90% (4° anno)
1,07% (5° anno)
1,18% (6° anno)
1,26% (7° anno)
1,35% (8° anno)
1,43% (9° anno)
1,48% (10° anno)
1,53% (11° anno)
1,59% (12° anno)
1,66% (13° anno)
1,72% (14° anno)
1,77% (15° anno)
1,82% (16° anno)
1,87% (17° anno)
1,92% (18° anno)
1,96% (19° anno)
2,00% (20° anno)
0,44% (1° anno)
0,48% (2° anno)
0,61% (3° anno)
0,78% (4° anno)
0,94% (5° anno)
1,03% (6° anno)
1,10% (7° anno)
1,18% (8° anno)
1,25% (9° anno)
1,29% (10° anno)
1,34% (11° anno)
1,39% (12° anno)
1,45% (13° anno)
1,50% (14° anno)
1,55% (15° anno)
1,59% (16° anno)
1,64% (17° anno)
1,68% (18° anno)
1,71% (19° anno)
1,75% (20° anno)
annuale,
fino a 20 anni


I calcolo sono basati sui valori presenti sul sito ufficiale di CDP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.