Lo streaming delle pay tv visibile anche all’estero

Ancora una volta grazie all’Unione Europea è stata vinta un’importante battaglia per il Mercato Unico Digitale.

Dopo l’abolizione delle tariffe extra per il roaming ottenuto nel 2017 da aprile è possibile usufruire del proprio abbonamento alla pay tv anche dall’estero, senza trovarsi quel fastidioso blocco dovuto alla geolocalizzazione.

In questo modo gli abbonati Netfix, Amazon Prime, Sky e Infinity potranno accedere al proprio account e continuare a usufruire del proprio abbonamento.

Come per il roaming anche lo streaming dev’essere occasionale. Infatti affinché l’abbonamento sia valido l’utente dovrà comunque risiedere principalmente in Italia.

Lo streaming al pari del roaming è valido solo nei 28 paesi della Comunità Europea:

Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia, Slovacchia, Spagna, Svezia, Regno Unito e dello Spazio economico europeo: Islanda, Liechtenstein e Norvegia.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *