Paint il programma di grafica di Windows

Dopo aver esplorato due degli accessori storici di Windows, inerenti la videoscrittura (per approfondimenti vedere: Come usare il Blocco Note di Windows e Wordpad è la versione essenziale di Word?), adesso, tocca al programma essenziale di grafica: Paint.

Anche in questo caso devono essere tenute in considerazione le stesse premesse già scritte per quanto riguarda il Blocco Note e Wordpad, ovvero che Paint rappresenta un software con le funzioni basi, utili per l’utente che desidera fare piccole modifiche o creazioni, e non è adatto a neofiti.

Per avviare Paint andare su Start (menu Avvio) – Tutti i programmi – Accessori Windows

La barra del menu, presenta le stesse voci di Wordpad: File, Home e Visualizza, di cui ne ricalca fedelmente il layout

Menu File

Come per Wordpad, si può accedere a Nuovo, Apri, Salva e Salva con nome (la differenza tra le due versioni è dovuta al fatto che la seconda consente di mantenere una copia del file originale), stampare (incluse le funzioni di impostazione pagina e anteprima), inviare una copia via email, visualizzare i credits e uscire; mentre la guida in linea è stata posizionata in alto a destra e rappresentata dal solito punto interrogativo.
Funzioni extra, strettamente legate alla grafica sono rappresentate dalla possibilità di impostare l’immagine creata come sfondo del desktop, digitalizzare un documento/foto da uno scanner o fotocamera collegata via usb e modificarne le proprietà definendone l’unità, i colori e le dimensioni.

Menu Home

Qui dentro troviamo tutti gli strumenti per disegnare o dipingere virtualmente.
Da sinistra a destra ci sono: Appunti, Immagine, Strumenti, Forme, Dimensioni e Colori.

Il menu Appunti, oltre al classico taglia-copia-incolla permette in inserire un’immagine tratta da un file esterno.

Il menu Immagine consente l’inclinazione, il ruotagio, la ridimensione e la selezione.

Dal menu Strumenti si accede alla matita, al secchiello, all’inserimento del testo libero, alla gomma da cancellare, al selettore colori e allo zoom nonché stabilire la punta del pennello.

Il menu Forme, da come si può dedurre, ammette l’inserimento di forme geometriche tradizionali e non, mentre accedendo alle dimensioni si può definire lo spessore della linea.

Il menu Colori fa entrare nella tavolozza. Una palette formata da colori basilari personalizzabili.

Infine, facendo clic su “Modifica con Paint 3D” si accede al nuovo applicativo per la creazione di figure tridimensionali – che sarà oggetto di una prossima guida.

Menu Visualizza

Da qui si gestisce lo zoom, la visualizzazione dei righelli, delle griglie e della barra di stato, passaggio alla modalità a schermo intero e l’anteprima.

La finestra di Paint.
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *