Recensione decoder gratis Over 70

È arrivato stamattina, consegnato dal portalettere di Poste Italiane il decoder gratuito per il digitale terrestre di seconda generazione (DVB-T2). Destinatari anziani con un’età pari o superiore a 70 anni e un trattamento pensionistico inferiore a 20.000 euro annui.

Per richiederlo leggere la guida: Decoder digitale terrestre gratis per Over 70.

Il modello ricevuto è il Telesystem Facile T2 HEVC/02.

Contenuto della confezione

Il decoder gratis per il DVB-T2 viene fornito con una sintetica guida, alimentatore da 5V 1A e telecomando.
Non è incluso alcun cavo (SCART o HDMI) né le due ministilo per alimentare il telecomando.

Tre oggetti inclusi nella confezione: ricevitore, telecomando e alimentatore.

Interfaccia

Sul lato frontale è presente la porta USB che consente di visualizzare contenuti multimediali (foto/video/musica) e gestire il timeshift, la funzionalità che consente di mettere in pausa un programma, anche se trasmesso in diretta.
Sul retro del dispositivo ci sono le seguenti porte: analogica scart, digitale HDMI, ingresso antenna tv e alimentazione.

NOTA: Il decoder viene fornito sprovvisto di alcun cavo scart o HDMI che deve essere acquistato separatamente o ricavato da un altro dispositivo in uso.

Il retro del ricevitore Facile di Telesystem.

Prima installazione

Fornirsi preferibilmente di un cavo HDMI per sfruttare al massimo l’alta definizione del dispositivo e collegarlo ad una porta HD libera del televisore e sintonizzarsi sul rispettivo ingresso.
Collegare l’alimentazione e l’antenna nonché inserire due pile AAA da 1,5 nel vano batteria del telecomando.

Inserita l’alimentazione il decoder si avvia automaticamente. Viene richiesto di scegliere Lingua e Paese, Risoluzione HDMI, Modalità Aspetto, abilitazione LCN (tutte impostazioni che possono essere lasciate al corretto valore di default) e un PIN (ad esempio il classico 0000). Confermare premendo il tasto OK. Si avvia la ricerca automatica dei canali.
Al termine della scansione, il decoder, potrebbe rilevare dei conflitti LCN – questo avviene quando più emittenti usano lo stesso numero su frequenze diverse – fare la scelta e confermare con OK.

Le funzioni del telecomando

Il telecomando si presenta con un layout minimalista con dei grandi tasti stampati, facilmente identificabili in due macro-aree: con sfondo bianco e testo nero per i tasti più comuni: tasto power, tastierino numerico, canale successivo/precedente e aumenta/riduci volume.

Mentre con sfondo nero e testo bianco troviamo:

  • lingua (cambio audio),
  • guida elettronica ai programmi (EPG),
  • info (visualizza informazioni sintetiche sul programma in onda e quello successivo),
  • menu,
  • exit,
  • OK (conferma o visualizza la lista canali)
  • televideo (text),
  • sottotitoli (sub-t).

Il menu

È formato da cinque principali voci: modifica canale, installazione, configurazione sistema, strumenti e media player.

Modifica canale

Consente di visualizzare la lista canali tv, radio, cancellare tutte le emittenti e mostrare quelli rimossi ed eventualmente ripristinarli. Dall’elenco dei canali si può aggiungere/rimuovere dai preferiti, bloccare, saltare, spostare, rinominare e cancellare.

Installazione

Permette la ricerca automatica e manuale. La ricerca automatica consente di applicare dei filtri come la visualizzazione dei soli canali in chiaro, scansionare solo DVB-T2 e decidere se reinstallare o, solamente, aggiornare.

La ricerca manuale si può eseguire in modalità ricerca per canale o frequenza.

Configurazione sistema

Da qui si può impostare la lingua, modificare le impostazioni AV, orario, timer, parental control, OSD, favoriti, audiodescrizione. Entrando su Altro si può, inoltre, impostare se l’antenna riceve alimentazione, definire il tipo di canali, l’autospegnimento e, soprattutto, se il televisore ne è fornito, attivare la funzione HDMI CEC che consente di gestire alcune funzionalità direttamente dal telecomando della tv; ad esempio, spegnere con il pulsante power del telecomando della tv entrambi i dispositivi.

Strumenti

Visualizza le informazioni del decoder in uso, sia dal punto di vista hardware sia software. Inoltre, è possibile reimpostarlo alle impostazioni di fabbrica, impostare gli aggiornamenti automatici o effettuare l’aggiornamento via USB.

Media player

Inserendo una pen drive (formatta in FAT32) oppure un hard disk esterno (necessita di alimentazione aggiuntiva) si possono utilizzare le funzioni di timeshift nonché di lettore multimediale. In questa area, oltre a vedere video e foto, ascoltare musica, si possono ottenere informazioni sull’unità USB e definire le impostazioni Timeshifit.

I tasti del lettore multimediale sono:

  • 0 = Play/Pausa
  • 4 = Rewind
  • 5 = Stop
  • 6 = Forward
  • 2 = Successivo
  • 8 = Precedente

Timeshift

Per utilizzare la funzione di timeshift è necessaria abilitarla giacché è disattivata di default. Andare su Menu – Media Player – Impostazioni timeshift e alla voce Timeshift passare da spento ad automatico o pausa.

A questo punto premendo il tasto 0 il video va in pausa e per riprendere la visione basta premere nuovamente il tasto.

Si può tornare indietro col tasto 4 (rewind) e avanti col tasto 6 (forward).

Si esce dal timeshift premendo il tasto exit oppure il tasto 5 (stop).

Consumo energetico

Il ricevitore Telesystem FACILE T2HEVC consuma, da acceso fino a 5 W mentre in stand-by il consumo è inferiore a 1W.

L’alimentatore (trasformatore da corrente alternata a continua) consuma a vuoto 0.05 W.

Purtroppo non è possibile né disattivare il led né l’orario.

Predefinito il ricevitore si spegne automaticamente dopo 3 ore.

La porta USB, presente sul fronte, del ricevitore Facile di Telesystem si può usare solo come lettore multimediale e timeshift.

Conclusioni

PUNTI DI FORZAPUNTI DI DEBOLEZZA
– Telecomando con tasti grandi e basilari.
La guida ai programmi è integrata alla funzione PIP, consentendo così di continuare a vedere il programma in onda.
– La funzione HDMI CEC, su tv compatibili, permette di spegnere tv e decoder insieme.
– In caso di black-out o comunque quando non si usa e lo si scollega dalla corrente elettrica, al riavvio non si accende automaticamente come avviene con altri decoder (vedi i modelli Strong).
– Grazie alla porta USB è possibile usarlo come lettore multimediale.
Timeshift.
– Fornito senza cavo SCART/HDMI.
– Telecomando privo di batterie.
– Il tasto info non visualizza l’orario del programma in onda e quello successivo ma solo un generico “in onda” e “poi”. Per avere informazioni aggiuntive bisogna premere nuovamente il tasto.
– In modalità stand by oltre a visualizzare l’immancabile led rosso viene mostrato anche l’orario nel formato digitale. Non è presente alcuna funzione di risparmio energetico.
– Seppur sia presente la porta USB, dove poter collegare pen drive/HDD non ha la funzione di videoregistratore (evidentemente per evitare la nuova tassa che i fornitori devono dare alla SIAE per aggiungere questa possibilità).
– Paradossalmente è assente il tasto silenzia audio.
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.