Linux Desktop Ubuntu – Ripristinare Grub (bootloader)

Se avete installato un altro sistema operativo, il boot loader di Linux, non compare più! Ecco le istruzioni per ripristinarlo, utili anche per effettuare un downgrade, ovvero ritornare ad una versione precedente di Linux.

Ubuntu

Inserire il cd live o la pen drive di Linux, cambiare eventualmente la lingua di default da inglese a italiano e fare clic sul pulsante Installa Ubuntu. Nella schermata di “Preparazione all’installazione di Ubuntu” lasciare invariate le opzioni tra cui “Scaricare gli aggiornamenti durante l’ìnstallazione” e “Installare software di terze parti”, clic su Continua. In questa fase è importante che il computer sia collegato alla corrente elettrica (nel caso di un portatile), connesso ad internet e che ci siano almeno 4,4 gb di spazio libero sul disco rigido. Adesso verrà richiesto di inserire la chiave wpa della “rete senza fili” nel caso che utilizziate una connessione wi-fi, inserita clic su continua.

La schermata Tipo d’installazione, individua che nel computer sono installati due sistemi, Windows e Ubuntu. Come procedere?
Elimina Ubuntu e reinstalla
Aggiorna Ubuntu (che in realtà corrisponde ad un ripristino, perchè aggiorna alla versione installata nella versione live)
Cancella tutto e reinstalla (in questo caso viene eliminato anche un eventuale secondo sistema)
Altro, dove è possibile ridefinire le varie partizioni

Lasciamo l’impostazione di default Aggiorna e clic su continua.
Effettuando l’upgrade (=aggiornamento) verranno mantenuti documenti, musica e altri file personali. Dove possibile sarà mantenuto il software installato. Le impostazioni di sistema verranno azzerate.

Un avviso informa che è assente un area swap, ignorare e continua.

Selezionare la località, continua; la disposizione della tastiera, continua; inserire eventualmente un nome, poi il nome utente, password (e qui spuntare se accedere automaticamente o richiedere la password personale), continua; nella schermata successiva scegliere un’immagine del profilo account Linux, scattare tramite la webcam o selezionare da un’immagine offerta dal sistema, continua; la successiva schermata è possibile importare, documenti e impostazioni da altri sistemi operativi, in genere da Windows, i preferiti del browser (Internet Explorer, Mozilla Firefox …); Wallpaper, documenti, musica e immagini, clic su continua.
Attendere la fine dell’installazione.

Al riavvio rivedrete il boot e Linux potrà essere avviato ed eventualmente aggiornato ad una nuova versione.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *