Trasformare masterizzatore da interno ad esterno

Tramite un adattatore SlimlineSATA-USB è possibile riusare esternamente un masterizzatore estratto da un portatile.

Qualche anno addietro abbiamo spiegato quanto sia semplice riutilizzare un masterizzatore interno per pc fisso (quelli da 3,5”) in un masterizzatore esterno usando un comune adattatore SATA-USB e un alimentatore ATX.

Adesso ci occupiamo di come eseguire la medesima operazione utilizzando però un masterizzatore estratto da un computer portatile. Questa procedura rispetto alla precedente comporta il vantaggio di avere un masterizzatore portatile collegabile a qualsiasi computer tramite porta USB.

Che cosa serve?

Differentemente da ciò che avviene per hard disk da 2,5” e da 3,5”, per unità ottiche da 3,5” e per gli SSD da 2,5” dove è sufficiente fornirsi di un adattatore SATA-USB (e nel caso del formato per desktop anche di un alimentatore ATX) per le unità ottiche da 2,5” è necessario un ulteriore adattatore, in quanto l’attacco SATA è leggermente diverso. In questo caso specifico bisogna fornirsi di un +adattatore SlimlineSATA-USB (7+6 13 pin).

Come fare?

Fornirsi di un cacciavite a stella e rimuovere la vita che fissa il masterizzatore al portatile.
Una volta estratto basta collegare il cavo SlimlineSATA-USB da un lato all’unità ottica e dall’altro a una porta USB.
I driver verranno installati automaticamente.
In questo modo l’unità ottica di un portatile può essere riutilizzata e all’occorrenza può essere portata con sé come fosse un comunissimo masterizzatore USB, col vantaggio, però, che può essere usato anche all’interno del case del notebook dal quale è stato estratto.

Adattatore IDE/PATA-SATA-SLIMELINESATA-USB

Per i computer più datati, quelli risalenti ad inizio del nuovo millennio, si usava uno standard diverso da quello moderno pertanto in commercio esistono adattatori IDE/PATA-USB al fine di collegare hard disk da 3,5”, hard disk da 2,5” e unità ottiche da 3,5”.

Adattatore SlimlineSATA-USB.

Diversamente tutti i moderni sistemi usano il formato SATA in questo caso è necessario procurarsi un adattatore SATA-USB per collegare hard disk da 3,5”, hard disk da 2,5” e SSD da 2,5” mentre per le unità ottiche da 2,5” bisogna acquistare una adattatore SlimlineSATA-USB.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *