Word (L16): Come impaginare una tesina

Usando Microsoft Word, e le indicazioni fornite dal tutor, è possibile facilmente e in breve tempo impaginare la tesina.

Il frontespizio

Nella realizzazione di una tesi bisogna tenere in considerazione le linee guida fornite dal relatore e dall’eventuale co-relatore.

Nella realizzazione di una tesi il primo elemento da tenere in considerazione è il frontespizio che rappresenta la copertina, oltre alla prima pagina del documento.
Word offre vari modelli predefiniti o da scaricare, personalizzabili alle proprie esigenze.
Sul frontespizio sono presenti i seguenti dati: nome dell’Università, la facoltà frequentata, il titolo della tesi, nome e cognome del laureando e del relatore nonché l’anno accademico.
Bisogna prestare attenzione affinché nel frontespizio non sia visualizzata alcuna intestazione e soprattutto alcuna numerazione.
Tuttavia la numerazione parte comunque dal frontespizio.

Suddivisione in capitoli

La suddivisione in capitoli di una tesi avviene impostando uno stile intestazione a ogni titolo. Pertanto evidenziare i titoli dei vari capitoli e impostare come stile Titolo 2, nel caso in cui si abbia la necessità di suddividere il capitolo in sotto capitoli usare una scala gerarchica quindi applicare lo stile Titolo 3 e così via nel caso di ulteriori sotto argomenti.

L’indice

Una volta creati i titoli dei vari capitoli è possibile inserire un indice, subito dopo il frontespizio.
Su Word la creazione di un indice è piuttosto semplice, basta andare su Riferimenti – Sommario e scegliere uno tra i modelli di defult oppure scaricare un nuovo modello da www.office.com.
Da notare che l’indice non si aggiorna automaticamente pertanto, nel caso in cui sia cambiata la numerazione o comunque siano state effettuate delle modifiche ai titoli dei capitoli è necessario ricordarsi di far eseguire un aggiornamento integro, spostando il puntatore del mouse sulle voci e dal menu contestuale scegliere Aggiorna campo e Aggiorna intero sommario.

Formattazione del testo

La formattazione del testo in una tesi deve rispettare determinati criteri stabiliti dal relatore. Tali criteri fanno riferimento principalmente a tre elementi: carattere, paragrafo e layout di stampa.
Per quanto concerne il carattere bisogna seguire delle linee guida inerenti il font, ovvero il tipo, e la dimensione; per il paragrafo si fa riferimento all’allineamento e all’interlinea mentre per il layout di stampa bisogna prendere in considerazione i margini.

Impaginazione

Essendoci un indice ogni pagina della tesi va numerata, ponendo, spesso, la numerazione automatica di Word in basso a destra, per approfondimenti leggere: Word (L17): Numerare il documento.

Stampa

Sulla stampa della tesi ci sono due correnti di pensiero, quella tradizionalista che richiede l’elaborazione solo su un fronte del foglio e quella più tipicamente ambientalista che pone la tesi alla pari di un libro con un’elaborazione di tipo fronte-retro. Generalmente la corrente della stampa su un solo foglio è quella più seguita.

Rilegatura

La rilegatura varia in base al contesto della tesi. Se si tratta di una tesi di laurea o di un master, si predilige affidare la rilegatura a un professionista diversamente per un corso di perfezionamento o per un diploma si può optare per una rilegatura fai da te a spirale, con colla a freddo, a caldo o – ancora più sbrigativa – usando la tipica bacchetta di plastica per riunire in un solo colpo tutti i fogli della tesi.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *