Word (L19): Rimuovere gli spazi eccessivi dal testo giustificato

Il testo giustificato consente di allineare le righe di un documento in modo tale che i margini siano allineati.
Tuttavia, nel caso in cui si prova a fare un ritorno a capo (tasto Shift+Invio) Word può aumentare lo spazio che intercorre tra le varie parole in modo tale da riempire la riga.
L’effetto ottenuto risulta piuttosto fastidioso.
Per evitare ciò si potrebbe creare semplicemente un nuovo paragrafo (tasto Invio) oppure, se si preferisce avere il testo in unico paragrafo, eseguire un tabulazione, premendo una volta il tasto Tab.

La procedura descritta è valida, non solo su Word, ma anche per altri programmi di videoscrittura come quelli inclusi nella suite OpenOffice e LibreOffice.

Il tasto TAB

Il tasto TAB risulta utile non solo per risolvere il problema dello spazio eccessivo tra le parole di un documento giustificato ma anche per la gestione del rientro.

L’uso del TAB è importante quando al termine di un documento vogliamo riportare nella stessa riga, da un lato il luogo e la data e dall’altra apporre la firma. In questo caso è sufficiente scrivere a sinistra luogo e data e, poi, premere tante volte il tasto TAB fino alla posizione desiderata, tuttavia evitando che il testo vada a finire a capo, e apporre la firma.

Per rimuovere uno o più rientri basta premere il tasto backspace tante volte quanto sono i rientri da rimuovere.

L’icona di un documento creato con Word.

Gli allineamenti

I programmi di videoscrittura dispongono di quattro allineamenti predefiniti e di un allineamento personalizzato.

Gli allineamenti di default sono:

  • allineamento a sinistra
  • allineamento al centro
  • allineamento a destra
  • allineamento giustificato

L’allineamento personalizzato avviene tramite:

  • aumenta rientro
  • riduci rientro

Il rientro si può gestire anche da tastiera usando i tasti TAB (aumento) e Backspace (riduci).

L’interlinea

L’interlinea è lo spazio che intercorre tra una linea e l’altra. E’ possibile scegliere tra le dimensioni standard o inserire un valore personalizzato.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *