Come sapere il prezzo di vendita di una casa

Dal 7 dicembre 2020 l’Agenzia delle Entrate tramite OMI, l’Osservatorio del Mercato Immobiliare, rende pubblica e gratuita la consultazione valori immobiliari dichiarati.

La ricerca è attiva su tutto il territorio italiano ad eccezione delle province autonome di Trento (176 comuni), Bolzano (116 comuni) e delle regioni Veneto (4 comuni), Lombardia (2 comuni) e Friuli Venezia-Giulia (43 comuni) dove è in vigore il sistema dei libri fondiari per la pubblicità immobiliare.

Per usufruire del servizio è necessario avere l’identità digitale, lo SPID e collegarsi sul sito della Consultazione Valori Immobili Dichiarati.

Sul sito è anche presente, nel formato PDF, una breve guida sull’utilizzo dei dati.

Per motivi di privacy non saranno visualizzati i dati completi dell’immobile cercato ma solamente alcune informazioni, quali:

  • Corrispettivo dichiarato (prezzo) nell’atto di vendita
  • Classe catastale
  • Consistenza espressa in vani
  • Quota trasferita espressa in percentuale
Esempio di ricerca.

Impostare la ricerca

Effettuato l’accesso al servizio Consultazione Valori Immobiliari Dichiarati si può inserire l’indirizzo oppure selezionare provincia, comune ed eventualmente la zona OMI.
E’ obbligatorio specificare la tipologia dell’atto, le opzioni sono:

  • Residenziale
  • Residenziale misto
  • Pertinenze
  • Terziario commerciale
  • Produttivo
  • Non residenziale misto
  • Immobili agricoli

Infine, indicare il periodo d’inizio e fine della ricerca. I dati disponibili iniziano da gennaio 2019 e finiscono, al momento di scrivere, ad agosto 2020, tuttavia, la lista sarà aggiornata mensilmente.

Facoltativamente indicare il prezzo minimo e massimo e il raggio di ricerca.

I risultati della ricerca

La ricerca viene mostrata solamente se sono presenti almeno 5 atti, in caso contrario bisogna variare le opzioni di interrogazione del database.

Per motivi di privacy non è possibile visualizzare le schede di compravendita con l’effettivo immobile ricercato tuttavia con, un minimo di indagine (è sufficiente procurarsi una semplice visura catastale, richiedibile anche online e il cui costo è di pochi euro) per riuscire a risalire alla compravendita.

Conclusioni

Il nuovo servizio dell’Agenzia delle Entrate è particolarmente utile come forma di trasparenza del mercato immobiliare italiano.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *