Ricevere Cashback di Stato pagando le bollette

Torniamo ad occuparci del Cashback di Stato, il programma nazionale che consente di ricevere il 10% di rimborso direttamente sul conto corrente semplicemente pagando con la carta di credito/debito/prepagata.

Questa volta esaminiamo come ottenere il 10% sul pagamento delle bollette di luce, acqua, gas e telefono pagando di presenza.

Ciò che viene descritto in questo articolo di approfondimento sul Cashback di Stato può essere esteso anche a qualsiasi pagamento effettuato usando il bollettino postale – come ad esempio, il pagamento mensile del condominio,

Di fatto basta andare all’ufficio postale o presso un punto vendita Lottomatica/LIS e pagare il bollettino usando la carta di credito/debito/ricaricabile ed entro 72 ore si vedrà accreditato il rimborso.

Modello di bollettino postale generico, cosiddetto “bianco”.

Ebbene ricordarsi che il pagamento di un bollettino all’ufficio postale comporta una commissione di euro 1,50, ridotta a euro 0,70 per gli utenti over 70, che potranno usufruirne esibendo un documento d’identità.

Diversamente la commissione per il pagamento presso un punto vendita Lottomatica/LIS è di euro 2 senza alcuna riduzione per età.

Considerando le commissioni, che comunque rientrano nel computo della transazione, risulta sfavorevole pagare un bollettino di presenza solo nel caso in cui l’importo sia inferiore a 10 euro.

Un altro aspetto da considerare nel pagamento dei bollettini è proprio legato al rimborso massimo per transazione equivalente a 15 euro (l’equivalente di aver speso euro 150) e all’importo massimo raggiungibile nell’arco dei sei mesi, fino a giugno 2021, pari a 150 euro (l’equivalente di aver speso euro 1.500) purché siano state effettuate almeno 50 transazioni.

Cose da sapere sul Cashback di Stato

Per ulteriori approfondimenti sul Cashback di Stato è fortemente consigliato leggere le seguenti guide:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *